Tempesta sul Monte Bianco; cinema d’alta quota alla Tela

Per il suo quarto appuntamento, in programma martedì 6 dicembre alle 21.00, “Cose mai viste” fa tappa sulle nevi perenni: “Tempesta sul Monte Bianco”, opera poco conosciuta del tedesco Arnold Frank datata 1930. Particolarità della pellicola sono le riprese, effettuate in condizioni quasi proibitive sulla montagna e che calano una vicenda d’amore in un contesto estremo. «Cose mai viste propone occasioni per conoscere opere, persone, imprese poco note o conosciute in modo superficiale –spiega il portavoce della Tela Giovanni Arzuffi–; mi sono imbattuto in questo titolo in un festival di film sulla montagna a Cervinia e mi ha colpito  l’eccezionalità delle riprese in alta quota, per cui Frank si dimostra un vero maestro. Riprese ai limiti delle possibilità che fanno da cornice a una vicenda, in fondo, abbastanza convenzionale: questo contrasto -io penso- sia la cifra e il fascino di questo film».

 

La pellicola è una storia d’amore che si sviluppa sul Monte Bianco, dove Hannes, meteorologo, lavora e vive isolato con le sole eccezioni di un pilota e di Hella, ragazza con cui comunica via trasmittente. In occasione di una visita Hannes e Hella si innamorano.

 

 

Il quinto appuntamento con “Cose mai viste” sarà martedì 13 dicembre con la proiezione di La Sposa bambina, film della yemenita Khadija Al Salami.

 

L’ingresso è libero.

Tags dell’articolo
,
Per il suo quarto appuntamento, in programma martedì 6 dicembre alle 21.00, “Cose mai viste” fa tappa sulle nevi perenni: “Tempesta sul Monte Bianco”, opera poco conosciuta del tedesco Arnold Frank datata 1930. Particolarità...
" />