I ragazzi delle scuole a lezione di fisco con i commercialisti. Parte dalla Lombardia il progetto “I Commercialisti …tornano a scuola!”

Perché bisogna pagare le tasse? Che cos’è l’evasione fiscale? Come funzionano i servizi pubblici? E quali sono i diritti e i doveri dei cittadini di fronte al fisco? Sono domande alle quali è bene ricevere delle risposte fin da piccoli per poter crescere come cittadini consapevoli, responsabili e attivi.
È per questo che l’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Busto Arsizio inaugura per l’anno scolastico 2017-18 un progetto didattico dedicato proprio ai ragazzi delle scuole: “I Commercialisti …tornano a Scuola!”, un ciclo di lezioni dedicato agli alunni dell’ultimo anno delle scuole primarie, secondarie di primo grado e secondarie di secondo grado del territorio. «Hanno aderito 15 istituti dell’Altomilanese e del Varesotto –ha spiegato Paola Castiglioni, presidente dell’ODCEC di Busto Arsizio presentando ieri il progetto all’incontro promosso dall’Ordine–. I nostri associati incontreranno in tutto circa 1.500 fra bambini e ragazzi, coinvolgendoli con percorsi didattici differenziati in base all’età».
L’obiettivo è diffondere tra i giovani la cultura della legalità fiscale, sensibilizzando le nuove generazioni sul rispetto delle regole fiscali e di stimolare la responsabilità civile e sociale connessa all’esercizio della cittadinanza attiva. La Commissione Scuole dell’Ordine dei Commercialisti ha realizzato strumenti didattici e materiali audiovisivi ad hoc per le diverse classi: «I bambini dell’ultimo anno della scuola primaria sono invitati a riflettere, giocando, sulla utilità dei servizi pubblici e sul diritto/dovere di pagare le tasse –spiega ancora Castiglioni–. Con i ragazzi della secondaria di primo grado si ricostruisce il fondamento storico e costituzionale dell’obbligo contributivo e del rapporto sinallagmatico ad esso collegato. Nelle scuole secondarie di secondo grado, infine, l’intervento rientra nell’attività di orientamento ed è finalizzato alla diffusione di  una corretta e più attuale conoscenza del ruolo e delle diverse e molteplici attività svolte dal Dottore  Commercialista». Questi interventi saranno accompagnati dalla proiezione di un video, in corso di realizzazione, con la collaborazione degli studenti del Liceo Artistico Paolo Candiani di Busto Arsizio.
Il progetto “I Commercialisti …tornano a scuola!” è stato già testato, nel maggio dello scorso anno, negli istituti Tommaseo e Prandina di Busto Arsizio, dove ha raccolto l’apprezzamento di docenti e studenti. «Ringraziamo l’Ordine dei Commercialisti di Busto Arsizio per questa iniziativa –dichiara il dirigente scolastico Renato Solemi–. Per i nostri studenti si tratta di un prezioso momento di contatto con la realtà esterna, un incontro con il mondo reale dal quale trarre notizie e insegnamenti quotidiani. Sulla scorta della positiva esperienza, abbiamo scelto di aderire nuovamente e speriamo che il progetto prosegua ancora nei prossimi anni».

Alle scuole Tommaseo e Prandina di Busto Arsizio si uniranno la De Amicis, la Volta, la Parini e la Manzoni di Gorla Maggiore; la Medaglie d’Oro, la De Amicis e la Wojtyla di Vergiate; la Don Carlo Costa Magna, la Gallazzi, la Pascal, la Bertacchi, l’Istituto Maria Immacolata, l’ITE Tosi, il Liceo Tosi e il Liceo Candiani di Busto Arsizio; la Carducci di Legnano; la Signorelli, la Don Milani e la Mayer di Cairate; il Collegio Rotondi di Gorla Minore; l’Istituto Gadda Rosselli di Gallarate; l’Istituto Comprensivo di Cassano Magnago 2; la Negri e la Don Milani di Magnago.

Perché bisogna pagare le tasse? Che cos’è l’evasione fiscale? Come funzionano i servizi pubblici? E quali sono i diritti e i doveri dei cittadini di fronte al fisco? Sono domande alle quali è bene...
" />