Ricavi per 30 milioni di euro con una crescita del 50%. Il successo di Sky Gas & Power nella fornitura di energia 

Sono di oltre 30 milioni di euro i ricavi di Sky Gas & Power nel 2017. La società di Udine, attiva nella fornitura di energia elettrica e gas, ha incrementato i volumi di 10 milioni di euro, rispetto al 2016, candidandosi ad essere un’azienda di primissimo livello di Udine e del Friuli Venezia Giulia, ma soprattutto un player di interesse nazionale nell’ambito della fornitura energetica. Forte di un portafoglio con 9.000 clienti, fornisce prevalentemente grandi industrie, piccole e medie imprese, artigiani e catene di negozi, il 40% dei quali in Friuli Venezia Giulia, erogando 160 milioni di Kw/h e 18 milioni di mc di gas all’anno. Da quando la società ha iniziato l’attività nel 2013, il fatturato ha mantenuto una media di crescita del 50% ogni anno confermando così la bontà delle strategie messe in atto in un settore profondamente concorrenziale. E la prospettiva è di ulteriore crescita. «Grazie ai contratti già in essere, la previsione di chiusura per il 2018 è di arrivare a 40 milioni di euro con il balzo nel 2019: l’obiettivo è di arrivare al raddoppio, toccando quindi gli 80 milioni di euro», annuncia il ceo e fondatore di Sky Gas & Power Stefano Caldarazzo. «Una crescita che non si basa solamente sull’acquisizione di nuovi contratti, ma sul mantenimento e la capacità di seguire ogni singolo cliente».
Il segreto del successo si basa su uno staff che crede nel progetto e su una politica commerciale mirata. Come spiega Caldarazzo: «Il team è composto di persone sempre aggiornate e all’avanguardia, per le quali non ci sono utenti, ma solo clienti; non numeri ma persone. Clienti che spesso diventano partner. Inoltre, abbiamo adottato una politica commerciale votata al rapporto diretto attraverso sponsorizzazioni mirate e a un back office capace di mantenere viva la relazione. Possiamo parlare di una strategia sartoriale che ci permette di avere un rapporto diretto e unico, oltre che di costruire soluzioni e percorsi mirati sulla base delle singole esigenze».
Nel mercato dell’energia, il fattore scriminante è il prezzo. «Tutto parte da qui», afferma Caldarazzo. «Chiarezza e trasparenza sono però in grado di fare la differenza. In più c’è l’aspetto ambientale – tema cui viene prestata sempre maggiore attenzione – che dà qualche punto in più quando si tratta di scegliere il proprio fornitore: Sky Gas & Power fornisce anche energia proveniente da fonti rinnovabili. È una precisa scelta che abbiamo fatto fin dall’inizio per dare un segnale importante nei confronti del rispetto dell’ambiente, con l’obiettivo di trasmettere e diffondere una coscienza sempre più ecologica».
L’aspetto formativo è un ambito nel quale Sky Gas & Power crede molto. Non solamente finalizzato ad un maggiore rispetto per l’ambiente attraverso un uso corretto della luce e del gas e la diffusione di colonnine per la ricarica delle auto elettriche, ma anche come conoscenza del mondo energetico. Un dato banale: «Molti non sanno ancora come leggere una bolletta», dice il ceo di Sky Gas & Power. «Ci siamo accorti che tanti non sanno nemmeno cosa sia un kilowattora. Questa assenza di conoscenza può diventare un problema in vista dell’apertura del mercato libero prevista nel luglio 2019 e soprattutto davanti ad un mercato che per i privati si sta rivolgendo verso l’online. È anche un problema per noi che, a fronte dei tassi di crescita, abbiamo riscontrato delle difficoltà nell’andare a reperire delle nuove risorse da inserire nella parte di back office, quindi figure importanti per l’assistenza e la consulenza verso i clienti».

Sono di oltre 30 milioni di euro i ricavi di Sky Gas & Power nel 2017. La società di Udine, attiva nella fornitura di energia elettrica e gas, ha incrementato i volumi di 10...
" />