A Povoletto (UD) il porta a porta fa decollare la raccolta differenziata dei rifiuti: +60% in un solo mese

Un balzo in avanti del 60%. Con l’introduzione del sistema di raccolta porta a porta, il comune di Povoletto (UD) ha incrementato in un solo mese in modo significativo la differenziazione dei rifiuti. La raccolta differenziata è infatti passata dal 52,30% registrato nel maggio dell’anno scorso all’80% registrato il mese scorso. «Un dato di assoluto rilievo, soprattutto se si valuta il fatto che il servizio di raccolta porta a porta è entrato in vigore solamente dal primo maggio scorso», osserva il sindaco Andrea Romito che pochi giorni fa si è incontrato con il direttore generale di Net Spa, Massimo Fuccaro, per fare il punto della situazione. «Sono dati preliminari e parziali, ma sono numeri che ci fanno ben sperare sul fatto che Povoletto, dopo alcuni anni in cui la raccolta differenziata è risultata in calo, stia facendo un vero e proprio salto di qualità in tema di differenziazione dei rifiuti, dando quindi un grosso contributo all’ambiente. La campagna di informazione che l’amministrazione comunale ha messo in atto in collaborazione con Net Spa attraverso i sette incontri pubblici, volantini e newsletter ha dato i suoi frutti: l’auspicio di partecipazione attiva al cambiamento si è trasformato in una risposta corale. Ringrazio i cittadini che hanno saputo fin da subito adottare comportamenti rispetto delle nuove regole di conferimento; comportamenti che, nonostante vi siano state delle fisiologiche criticità iniziali prontamente risolte, vanno a beneficio di tutti e dell’ambiente. Siamo partiti bene, ma non è detto che si possa ulteriormente migliorare: invito quindi i cittadini, qualora dovessero rilevare delle ulteriori criticità, a segnalarle agli uffici tecnici del Comune».
Soddisfatta anche Net Spa, l’azienda di igiene urbana cui Povoletto ha affidato la raccolta dei rifiuti. «La raccolta differenziata spinta effettuata attraverso il porta a porta è una soluzione che, se fatta in modo corretto, può dare dei reali benefici», osserva il direttore generale di Net Spa, Massimo Fuccaro. «E il fatto che la quota di differenziata sia stata incrementata di 28 punti in sole quattro settimane è il segno tangibile che sul fronte dei rifiuti basta un piccolo sforzo da parte di tutti per arrivare a risultati importanti. Net Spa, che ha studiato insieme all’amministrazione comunale la strategia di raccolta per Povoletto, continua a monitorare la situazione con l’obiettivo di mantenere i risultati raggiunti». Tra gli 86 Comuni delle province di Udine e Trieste serviti da Net Spa, solamente tre nel 2017 hanno raggiunto la quota dell’80% di raccolta differenziata (Buja, Cassacco e Tricesimo). «Il risultato di questo primo mese di Povoletto è decisamente confortante e ci spinge a proseguire per individuare nuove soluzioni capaci di migliorare il servizio e, quindi, migliorare ancora il risultato», conclude Fuccaro.

A Povoletto, il porta a porta ha riguardato la raccolta di carta e cartone (bidone giallo) effettuata a cadenza quindicinale nella giornata del venerdì mattina, gli imballaggi in plastica (sacco azzurro) con passaggio ogni quindici giorni il venerdì mattina e la raccolta del rifiuto secco residuo (bidone grigio) con ritiro tutti i giovedì mattina. Sono rimaste le raccolte stradali dei rifiuti organici (che devono essere conferiti negli appositi cassonetti marroni utilizzando esclusivamente i sacchetti biodegradabili) e del vetro (cassonetto verde).

Un balzo in avanti del 60%. Con l’introduzione del sistema di raccolta porta a porta, il comune di Povoletto (UD) ha incrementato in un solo mese in modo significativo la differenziazione dei rifiuti. La...
" />