Senza filo e senza fumo, i nuovi attrezzi da giardino di Neumann funzionano tutti a batterie ricaricabili

Senza filo e senza fumo. La nuova generazione di attrezzi per la manutenzione del giardino fa a meno di due elementi, il primo pericoloso e il secondo inquinante, per migliorare non solamente la qualità del lavoro, ma anche per contribuire alla difesa dell’ambiente. Neumann Italia, azienda del gruppo tedesco Neumann leader nelle soluzioni automatizzate per l’outdoor, conferma il proprio impegno verso l’innovazione presentando una gamma di attrezzi per la manutenzione del giardino funzionanti interamente a batteria. Una scelta di principio che diventa anche e soprattutto scelta di efficienza. «Ma anche di comodità», sottolinea il general manager di Neumann Italia Massimiliano Pez. «Semplicemente eliminando il cavo per l’alimentazione elettrica e togliendo ogni operazione per riempire il serbatoio del motore a scoppio, abbiamo ottenuto attrezzi da giardino sicuramente più leggeri e più facili da utilizzare. La comodità di concretizza in risparmi importanti sia di tempo, sia di denaro».

Sotto il marchio Mission, Neumann Italia ha racchiuso una famiglia composta da sei attrezzi, tutti funzionanti a batteria. Per il giardino c’è la gamma Mission 40V che comprende il decespugliatore, il taglia siepi, il soffiatore e la motosega; per il prato i due robot rasaerba Mission, dedicato alle superfici più grandi, e il fratello MiniMission per le superfici più piccole.

A livello di prestazioni, non hanno nulla da invidiare ai “cugini”che funzionano con motori elettrici e a scoppio. «Le tecnologie elettroniche sviluppate per questa generazione di attrezzi da giardino permettono i raggiungere una potenza fino a 1kW, rendendoli assolutamente analoghi ai motori elettrici a filo e a scoppio. In più la gestione della potenza viene eseguita con soluzioni elettroniche che la rendono ancora più facilmente e immediatamente disponibile», precisa il manager di Neumann Italia. Per quanto invece riguarda la manutenzione del prato, non è solamente una questione di comodità, «ma anche di affidabilità basata su tecnologie di navigazione che permettono una capillare copertura della superficie da tagliare. Con il risultato di avere un prato sempre verde e sempre curato».

E se si parla di verde una sensibilità particolare deve essere posta al tema ambientale. «La cura che mettiamo nella manutenzione del nostro giardino non può prescindere anche da un’attenzione per l’ambiente», conclude Pez. «Un solo esempio, le emissioni inquinanti di un utensile a scoppio sono pari a quelle di 11 automobili Euro 5 (dati EPA) con il risultato che ogni ora passata nell’utilizzo di un utensile equivale a oltre 10 ore in coda dietro ad una automobile. Optare per attrezzi ad emissioni zero diventa una scelta di comodità, ma soprattutto di salute».

Senza filo e senza fumo. La nuova generazione di attrezzi per la manutenzione del giardino fa a meno di due elementi, il primo pericoloso e il secondo inquinante, per migliorare non solamente la qualità...
" />