Glocal 2018, al festival del giornalismo digitale due nuovi premi per l’informazione multimediale e il data journalism

Un premio dedicato al giornalismo multimediale e uno al data journalism. Sono queste alcune delle principali novità della settima edizione di Glocal, il festival del giornalismo digitale, organizzato da Varesenews in collaborazione con ANSO (Associazione Nazionale Stampa Online) e altre realtà legate al mondo editoriale. Il Festival si svolgerà dall’8 all’11 novembre 2018 e in quei giorni Varese ospiterà eventi, incontri, confronti, spettacoli serali, workshop, confermandosi anche un’importante occasione di formazione per i giornalisti.

Il Premio Angelo Agostini è dedicato al giornalismo multimediale: per partecipare, i candidati devono proporre un video che racconti una storia sul tema “Il locale che incontra il globale”. Sono ammessi elaborati pubblicati a partire dall’1 gennaio 2016, realizzati individualmente o in collaborazione con altri. Non ci sono limiti di durata.
Il Festival vuole anche incoraggiare e valorizzare una cultura giornalistica basata sull’individuazione, lo studio, l’analisi e la rappresentazione dei dati per produrre informazione. Per il secondo premio i candidati devono proporre un lavoro di data journalism pubblicato su una testata giornalistica riconosciuta.
Il primo classificato, per entrambi i concorsi, si aggiudicherà 1.000 euro. (sul sito del festival il regolamento e i termini per partecipare www.festivalglocal.it). Il termine per presentare gli elaborati è il 15 ottobre.

La settima edizione del Festival Glocal si è arricchita di nuovi temi, che sono stati suddivisi per macro argomenti e raccolte nelle sezioni GlocalArte, GlocalCinema, GlocalSociale, GlocalCibo, GlocalSalute, GlocalMusica e GlocalEconomia.
A Glocal saranno presenti tutte le principali realtà editoriali nazionali e una buona rappresentanza delle testate locali digitali e non.
I temi affrontati nel programma del 2018, che vede oltre cinquanta incontri in varie location della città, spaziano dal futuro della professione all’attualità: fake news, come affrontare i temi della politica, la sostenibilità del buon giornalismo, il valore della community e molto altro.

Anche quest’anno i workshop sono organizzati in collaborazione con l’Ordine dei Giornalisti e la quasi totalità offre crediti per assolvere l’obbligo formativo previsto dalla legge.

Confermato inoltre lo “spazio” di formazione per giovani studenti impegnati a realizzare blog. L’iniziativa, denominata BlogLab, è promossa e organizzata in collaborazione con il Consiglio regionale della Lombardia ed è ormai diventata un appuntamento importante per le scuole varesine. Sono circa un centinaio gli studenti che partecipano alla sfida per “aspiranti giornalisti”.

Commenta così la settima edizione il fondatore del Festival del Giornalismo Digitale, Marco Giovannelli, direttore di Varesenews. «Nei giorni scorsi Mark LaGanga, all’epoca operatore video della Cbs, ha pubblicato un video restaurato dell’attentato alle due torri. Un documento straordinario e terribile al tempo stesso. Le immagini finali, con una folla che lascia l’area della tragedia, ci ricordano come eravamo prima dell’avvento degli smartphone e dei social. Il tempo reale era dettato solo dalle radio e dalle tv e le immagini erano pochissime. Ora tutto questo appare lontanissimo, ma stiamo parlando di soli 17 anni fa. In realtà solo dieci anni fa era ancora come allora. Nel 2018 possiamo dire compiuto un passaggio storico: la maggioranza della popolazione mondiale è connessa alla Rete. Il lavoro giornalistico è cambiato radicalmente e Glocalnews è diventato da sette anni un appuntamento per fare il punto anche su questo. Quattro giorni per incontrarsi, formarsi, riflettere, discutere e confrontarsi».

Un premio dedicato al giornalismo multimediale e uno al data journalism. Sono queste alcune delle principali novità della settima edizione di Glocal, il festival del giornalismo digitale, organizzato da Varesenews in collaborazione con ANSO...
" />